Il difficile arriva adesso.

Confermarsi è ben più difficile che stupire, così arrivare da primi della classe (assonanza non voluta) a Corticella presenta mille insidie. Della bella vittoria di Savignano si è purtroppo parlato solo del gol, giustamente contestato siamo i primi ad ammetterlo, ma ci si è dimenticati della personalità dimostrata dai nostri ragazzi. Non perdiamo dalla terza giornata ed abbiamo infilita 4 vittorie di fila tutte ottenute, fatta eccezione che con il San Lazzaro, con squadre di vertice quindi prendiamo prima atto di che squadra è il Classe poi, se vogliamo, notiamo l’errore arbitrale che questa volta ci ha favoriti come altre volte ci ha danneggiati. Fatta questa puntualizzazione che mi sembrava dovuta passiamo a parlare del passato e delle sole due sfide che abbiamo affrontato con il Corticella, siamo avanti con un pari interno ed una vittoria esterna per 1-0 firmata Guardigli. La sitazione della stagione passata era ben diversa da quella attuale, noi eravamo lanciati verso il sogno secondo posto mentre i bolognesi erano in piena zona retrocessione e la socnfitta interna patita contro di noi diede  la certezza agli emiliani che la salvezza doveva passare dai play-out e furono bravi ad ottenerla. A Corticella quest’anno è passato solo il Castrocaro, di noi abbiamo già detto, quindi non resta che dire ci vediamo a Corticella.